Giovanissimi Nazionali Professionisti → Match

Notizia del 08/02/2016

PROVA DI FORZA INTER, CI PENSA IL SOLITO VERGANI. RENATE SCONFITTO DI MISURA

Si gioca sotto una pioggia che debole o scrosciante accompagna l'intero corso della partita. L'Inter schiera i migliori dimostrando di conoscere già la forza e l'intraprendenza di un Renate che si presenta al "Facchetti" senza il minimo timore reverenziale.

La partita è bella e piacevole fin dalle prime battute. Complice forse un campo, non inzuppato, ma molto scivoloso i ritmi sono alti e le occasioni non mancano.

Le squadre sono messe bene in campo e fin da subito danno l'idea di affrontarsi ad armi pari.

 

Intorno al decimo è l'Inter a farsi per prima avanti cercando di sfruttare le doti del suo tridente d'attacco. In pochi minuti, Opoku prima e Sakho poco dopo, tentano l'assalto alla porta avversaria con tiri da fuori area che non portano al risultato sperato. Anche Vergani vuole partecipare e in due occasioni (11' e 13') calcia una volta fuori ed un'altra troppo debole tra le braccia di Valsecchi.

Ma proprio quando sembra che la partita stia prendendo la piega interista, esce allo scoperto il Renate che fa registrare le occasioni più pericolose di gran parte del match.

La seconda parte del primo tempo è quasi tutta in mano alla squadra ospite che senza paura e, giocando un bel calcio, mette in seria difficoltà la compagine milanese. La squadra brianzola gioca palla a terra e in velocità sfruttando le doti tecniche del mediano Cazzaniga e del fantasista Confalonieri. Dai piedi dei due nascono le azioni che portano prima Burgio e successivamente Sala a concludere a rete senza, però, riuscire nell'intento vincente.

 

Si arriva rapidamente alla pausa. La partita è piacevole ed entrambe le squadre fanno divertire il pubblico che, infreddolito dal tempaccio, non rinuncia a supportare i propri ragazzi.

La ripresa presenta praticamente lo stesso "leitmotiv". Squadre molto organizzate che non rinunciano a scoprirsi alla ricerca del vantaggio. Il risultato è facile da intuire, occasioni che fioccano da una parte e dall'altra.

Inizia ancora l'Inter che nel giro di pochi minuti va vicinissima al gol ma sopratutto mette in evidenza le doti del portiere del Renate Valsecchi che a fine partita sarà il migliore in campo dei suoi.

Sono minuti concitati, sembra succedere l'impossibile in area. Al 12' della ripresa si registra un doppio tap-in in area con Valsecchi che con due miracoli devia in corner e sugli sviluppi dello stesso il portiere brianzolo che salva sulla linea un diagonale di Vergani.

Passata la paura, il Renate rinasce un'altra volta e giocando sempre un bel calcio impegna più volte l'estremo difensore milanese. Confalonieri ha fantasia e lo si vede da come dispensa assist ai compagni.

Ma la buona volontà della squadra brianzola non basta. Come una sentenza inaspettata al 27' il solito Vergani entra in area e brucia un incolpevole Valsecchi e fa 1 - 0.

L'inter prende fiducia e il Renate subisce il colpo e quattro minuti dopo subisce anche la rete del 2 - 0 che pone fone al match. Sempre un ottimo Vergani semina il panico in area, conlcude contro Valsecchi che respinge sui piedi di Sakho abile ad appoggiare in rete il pallone.

Si conclude la partita con una gran prova di forza della squadra meneghina che ha saputo soffrire e colpire al momento giusto. Complimenti al Renate per la grinta e la voglia con cui ha affrontato il match,

 

L'inter si riporta ad un punto dalla vetta e continua a sognare mentre il Renate ferma, si spera solo momentaneamente, la sua cosra verso le finali.

 

CLICCA QUI PER RIMANERE AGGIORNATO SUL GIRONE B