Giovanissimi Nazionali Professionisti → Notizie di rilievo

Notizia del 12/02/2016

UDINESE ACADEMY, IL PROGETTO RAGGIUNGE LA CAMPANIA. LE PAROLE DI MISTER BARBATO

L'allenatore Cristoforo Barbato racconta la sua avventura all'udinese Academy ai microfoni di Tuttomercatoweb:

 

"Tutto nacque quando Guffanti mi consigliò a Ferrigno e, di conseguenza, mi è stato affidato questo incarico - sottolinea Barbato -. Sono stato ad Udine e per qualche giorno mi sono stati sottoposti i loro programmi. La mia collaborazione andrà avanti fino a giugno, con una opzione per l'anno successivo. Nei mesi scorsi, tra l'altro, ho conseguito l'abilitazione a Coverciano per osservatore professionista. Avevo scelto di seguire il corso quasi per divertimento e per fare una nuova esperienza, poi è diventata una ennesima passione.

 

Abbiamo otto società affiliate che sono la Calcio Mazzeo di San Sebastiano al Vesuvio, il club Napoli Castellammare di Stabia, sodalizio che ha sfornato gente come Mirante o Donnarumma, il Calcio Boca Soccer di Terzigno, il Cisterna Football Club di Castello di Cisterna, la società Campagnano di Ischia, l'Agrese di Nocera Inferiore, peraltro la prima affiliata dell'Udinese in Campania, lo Sporting Ariano di Ariano Irpino e la scuola calcio Wembley di Bellizzi, l'ultima affiliata in ordine di tempo.

 

In questa avventura mi assiste il Prof. Fabio Quaremba mentre Alessandro Dozio, coordinatore tecnico e referente nazionale dell'Udinese, ci dà le direttive. Per ogni società stabiliamo sette allenamenti annuali: tre per i Giovanissimi, due per gli Esordienti ed uno per i Pulcini. Ma è previsto anche un Udinese day per tutte le categorie, e quello è soprattutto un giorno di festa per i ragazzi. Abbiamo in programma a breve anche un raduno regionale durante il quale l'Udinese visionerà i ragazzi scelti da noi. Di sicuro possiamo segnalare i migliori tra i 2001 e i 2002. Qualcuno, in verità, già è salito ad Udine, altri lo faranno a breve. Sono davvero soddisfatto di questa avventura, è un lavoro che mi dà gioia e mi gratifica perché stare a contatto coi ragazzi è impagabile".