Giovanissimi Nazionali Professionisti → Notizie di rilievo

Notizia del 07/04/2016

IL PUNTO DEI GIRONI A 2 GIORNATE DALLA FINE - QUANTA INCERTEZZA NEI GIRONI A, E, G ED F. NEL B CAGLIARI QUASI IN PARADISO. IN QUATTRO PER GLI ULTIMI DUE POSTI NEL GIRONE H.

 Ecco il punto degli otto gironi dei Giovanissimi Nazionali Under 15 quando mancano solamente due partite alla fine della stagione regolare.
 

GIRONE A

Le ultime tre giornate decideranno le sorti del Girone A, uno dei raggruppamenti più equilibrati ed interessanti dell'intero campionato dei Giovanissimi Under 15.Il Genoa è primo con 44 punti, uno in più del Novara (una partita in più) e quattro punti sulla coppia Torino-Sampdoria. I granata recuperano in settimana la sfida contro la Pro Vercelli che potrebbe accorpare ulteriormente il lotto delle pretendenti ai playoff. Il quinto posto attuale è della Juventus a quota 37 mentre Pavia e Spezia sembrano attardate con 33 punti. La situazione verrà decisa dagli scontri diretti delle ultime tre giornate: alla terzultima c'è Pavia-Novara e Sampdoria-Genoa, alla penultima Juventus-Sampdoria e Spezia-Pavia mentre l'ultimo match prevede Pavia-Torino e Novara-Spezia. Le inseguitrici sognano la rimonta, le "big" vogliono mantenere il primato: il Girone A conferma i presupposti della vigilia dimonstrandosi più equilibrato che mai.
 

GIRONE B

Atalanta, Inter e Milan certe di un posto ai playoff. Cagliari e Como battagliano per l'ultimo. È questa la sintesi del Girone B a due giornate dalla fine: All'Atalanta basta un punto con in fanalino di coda Pro Piacenza per certificare il primato del Girone. L'Inter, infatti, ha sei punti in meno rispetto ai bergamaschi e l'ultima giornata regala lo scontro tra le due compagini nerazzurre. Alla formazione di Bellinzaghi basta un pareggio contro la Reggiana per essere matematicamente seconda in classifica, con il Milan distante 5 punti. Rossoneri che sfideranno il FeralpiSalò ma che sono già certi del terzo posto: il Cagliari, quarto, ha sei punti in meno e lo scontro diretto contro. I rossoblu hanno vinto nell'ultimo turno contro il Como 2-0 e hanno quasi messo in cassaforte la qualificazione ai playoff. I sardi, infatti, hanno 5 punti di vantaggio sui lariani e basterebbe non perdere con il Renate per certificare il traguardo.

GIRONE C

L'Udinese ha battuto il Chievo Verona nell'ultimo turno di campionato ed è matematicamente prima. I friulani hanno 9 punti di vantaggio sui clivensi che hanno approfittato del passo falso del Vicenza contro il Padova per difendere il secondo posto dall'attacco dei biancorossi. La classifica dice Chievo 38, Vicenza 36, Padova 35 al momento ai playoff con Bassano 32 e Verona 30 con flebili speranze. La prossima giornata vedrà di scena il derby di Verona tra Hellas e Chievo così come lo scontro tra Padova e Bassano. Il calendario dell'ultima giornata prevede Bassano-Vicenza e Udinese-Padova, due sfide che potrebbero risolvere il destino delle squadre che accompagneranno i friulani nei playoff.

GIRONE D

Empoli e Fiorentina hanno un solo punto di differenza e la lotta per il primato del girone sarà decisa dalle ultime due giornate: Pontedera-Empoli e Fiorentina-Livorno alla penultima, Empoli-Pisa e Arezzo-Fiorentina all'ultima. Il Prato è invece tranquillo perché ha già noto il proprio destino, ossia terzo posto, visti i 6 punti in meno della Viola e i 10 di vantaggio della Carrarese. Proprio la Carrarese dovrà difendersi dagli attacchi del Pisa, quinto e distanziato di soli 2 punti. La prossima giornata sarà appunto decisiva perché il calendario prevede proprio Pisa-Carrarese (all'andata 3-0 per la Carrarese).

GIRONE E

Solo due le partite ancora da disputare per il Girone E, ma tutto è ancora in discussione. Il tonfo interno della Spal con il Carpi ha permesso a Cesena e Sassuolo di volare a 45 punti, 3 in più degli estensi che sono stati raggiunti dal Bologna. Il Modena è tagliato fuori, avendo 6 punti di ritardo dalla coppia al terzo posto, ultimo che garantisce un posto ai playoff.L'Ancona, ottava in classifica, potrebbe segnare il destino di una delle due capoliste: i marchigiani, infatti, sfideranno prima il Cesena e poi, all'ultima giornata, il Sassuolo. Rimini-Cesena e Sassuolo-Santarcangelo le altre due sfide. Agguerrita anche la lotta per il terzo posto. Calendario che non è favorevole per la Spal che alla penultima se la vedrà con il Modena mentre all'ultima ci sarà la sfida - probabilmente decisiva - contro il Bologna che, alla penultima, sfiderà il Rimini quartultimo. Proprio la sfida Spal-Bologna all'ultima giornata non dà alcuna possibilità al Modena di rientrare nella corsa playoff.


GIRONE F

Calendario "interessante" per la capolista del Girone: la Roma, infatti, prima affronterà la Lazio (terza in classifica) in un derby sentitissimo e poi, all'ultima giornata, sarà ospite del Frosinone secondo in classifica. Ai giallorossi basta un punto in due partite per confermare il primato ma le due sfide rischiano di nascondere parecchie insidie. Il Frosinone, però, alla penultima sfiderà in trasferta l'Ascoli in piena lotta playoff: i marchigiani sono quinti con 33 punti, due in meno del Pescara al momento qualificato come quarta forza del girone. Pescara che affronterà Lupa Roma e Virtus Lanciano, squadre di medio/bassa classifica.

GIRONE G

Situazione incerta anche nel Girone G: eccezion fatta per il Bari, dominatore del gruppo con 50 punti su 60 disponibili, molte squadre si contendono gli ultimi tre posti rimasti per i playoff. In seconda posizione c'è il Martina Franca, che, con lo 0-0 contro il Monopoli, aggiunge un altro tassello alla splendida cavalcata del girone di ritorno. Togliendo il netto 5-0 subito a Bari, i biancazzurri hanno raccolto 6 vittorie e due pareggi nelle ultime 8, subendo 0 reti. Il Martina ha 39 punti, 1 in più della Casertana che nell'ultimo turno ha sconfitto il Lecce, al momento sesto in classifica e con le speranze ridotte al lumicino. Quarto posto per il Benevento che è stato sconfitto dall'Avellino: i giallorossi devono guardarsi le spalle proprio dagli irpini, distanti solo 1 punto dall'ultimo piazzamento playoff. L'Avellino, però, è la squadra con il calendario peggiore dato che alla penultima sfiderà il Martina Franca in casa mentre all'ultima giornata se la dovrà vedere con il Bari che, domenica prossima, sarà ospitato dal Benevento. Insomma, scontri diretti che riveleranno i nomi delle tre squadre del Girone G che accompagneranno il Bari ai playoff.

GIRONE H

Napoli e Palermo in una lotta a sé, quattro squadre per gli altri due posti. I partenopei hanno 52 punti, due in più sui rosanero. Napoli-Catania e Palermo-Trapani alla penultima, Cosenza-Napoli e Catania-Palermo alla fine stabiliranno chi tra le due compagini otterrà il primo posto. Il terzo posto è della Paganese con 35 punti, 3 in più della Salernitana, 4 sul Catania e 7 sul Catanzaro con i giallorossi che sperano di agguantare il quarto posto dei granata. Il prossimo turno ci sarà un Catanzaro-Paganese che sa di ultima spiaggia per le Aquile. Calendario ostico per il Catania, quinto e con uno solo in meno della Salernitana. I rossoblu sfideranno prima il Napoli in trasferta e poi l'agguerrito Palermo in casa, due partite sulla carta proibitive ma che potrebbero regalare il quarto posto ai siciliani.

Matteo Pifferi