Giovanissimi Nazionali Professionisti - U.S. Cuneo 1905 -

Statistiche 2015/2016

U.S. Cuneo 1905

Centro Sportivo Parco della Gioventù - Via Porta Mondovi 15 - Cuneo
Telefono: +39 3939279012
Fax: 0171.648954

Statistiche Generali

Vittorie in casa

13%

Pareggi

29%

Vittorie in trasferta

21%

Classifica Ammonizioni

Classifica

Pos.
Squadra
G.
V.
P.
S.
Rf.
Rs.
Dr.
Pt.
1
24
15
5
4
53
18
35
50
2
24
14
7
3
35
14
21
49
3
24
13
8
3
43
21
22
47
4
24
12
8
4
40
23
17
44
5
24
12
5
7
55
31
24
41
6
24
10
7
7
34
24
10
37
7
24
11
3
10
33
36
-3
36
8
24
8
7
9
28
31
-3
31
9
24
8
6
10
29
34
-5
30
10
24
8
2
14
22
34
-12
26
11
24
4
9
11
14
32
-18
21
12
24
4
4
16
22
47
-25
16
13
24
1
1
22
8
71
-63
4

Notizie correlate

2016-02-18
L'ANGOLO DEL LEGALE - IMPORTANTI NOVITA' PER I MINORI STRANIERI

Lo "Ius Soli Sportivo" è legge.

 

Dal 16 febbraio 2016 i minori stranieri potranno, infatti, essere tesserati dalle società sportive con le stesse modalità previste per i minori italiani.

 

Questo è quanto previsto dalla Legge 20 gennaio 2016, n. 12 che al primo comma dell'art. 1 prevede che: "I minori di anni diciotto che non sono cittadini italiani e che risultano regolarmente residenti nel territorio italiano almeno dal compimento del decimo anno di eta' possono essere tesserati presso societa' sportive appartenenti alle federazioni nazionali o alle discipline associate o presso associazioni ed enti di promozione sportiva con le stesse procedure previste per il tesseramento dei cittadini italiani."

 

Niente più gravosa burocrazia, dunque, per i tanti minori che pur essendo residenti nel territorio nazionale non sono cittadini italiani. D'ora in poi le società sportive potranno, infatti, tesserare, attraverso le più snelle procedure già previste per i cittadini minori italiani, anche quei ragazzi che risiedono in Italia almeno del compimento del decimo anno di età. 

 

Questo vuol dire, in poche parole, che la Legge in parola sarà applicabile a quei minori stranieri che risiedono in Italia da prima del compimento del decimo anno di età.

 

Un problema, però, questa Legge lo tiene ancora vivo.

 

L'ambito di applicazione riguarderà solo ed esclusivamente i tesseramenti e non anche la possibilità per i giovani stranieri di vestire la maglia azzurra. In Italia i minori stranieri sono, infatti, considerati "apolidi" e così non possono e non potranno ancora essere convocati in nazionale. 

 

Famoso e davanti agli occhi di tutti è il caso Balotelli che, pur essendo residente in Italia fin dalla tenera età, non ha potuto vestire la maglia azzurra fino all'ottenimento della cittadinanza italiana.

 

Per questo serve una riforma generale sulla cittadinanza che tarda, però, ad arrivare.

 

Per ora accontantiamoci di questo importante taglio alla burocrazia che fino ad oggi investiva i tesseramenti dei giovani stranieri che per molti e diversi motivi risiedono all'interno dei nostri confini.

 

CLICCA QUI PER LEGGERE LA LEGGE 20 GENNAIO 2016, N. 20

[ continua ]