Giovanissimi Nazionali Professionisti - Genoa C.F.C. -

Statistiche 2015/2016

Genoa C.F.C.

Centro Sportivo San Carlo - Via Don Giovanni Verità - Genova
Telefono: 0039-010-61.28.31
Fax: 0039-010-61.28.344
Sito web: www.genoacfc.it

Statistiche Generali

Vittorie in casa

33%

Pareggi

21%

Vittorie in trasferta

29%

Classifica Ammonizioni

Classifica

Pos.
Squadra
G.
V.
P.
S.
Rf.
Rs.
Dr.
Pt.
1
24
15
5
4
53
18
35
50
2
24
14
7
3
35
14
21
49
3
24
13
8
3
43
21
22
47
4
24
12
8
4
40
23
17
44
5
24
12
5
7
55
31
24
41
6
24
10
7
7
34
24
10
37
7
24
11
3
10
33
36
-3
36
8
24
8
7
9
28
31
-3
31
9
24
8
6
10
29
34
-5
30
10
24
8
2
14
22
34
-12
26
11
24
4
9
11
14
32
-18
21
12
24
4
4
16
22
47
-25
16
13
24
1
1
22
8
71
-63
4

Notizie correlate

2016-05-03
IL PUNTO DEL GIRONE A - ECCO I NOMI DELLE CINQUE AI PLAYOFF, L'ULTIMA GIORNATA STABILIRÀ L'ORDINE ESATTO

Dopo il resoconto finale dei 7 giorni già conclusi, ecco il punto sul Girone A, in cui le posizioni finali saranno decisi all'ultima giornata.

Domenica, infatti, ci sarà l'ultimo turno di campionato per l'unico raggruppamento rimasto in corsa: si sanno già i nomi delle 5 ai playoff. La capolista del Girone A, il Genoa , (p.47) vuole mantenere il primato dagli assalti della Sampdoria (p.46): il Grifone sarà impegnato in un derby ligure contro il Savona mentre i blucerchiati ospiteranno il Cuneo. Terzo posto attuale per il Torino (p.44) che sarà ospitato da un Pavia (p.36) ufficialmente fuori dalla corsa alla post season. Il Novara (p.43) dovrà almeno pareggiare contro lo Spezia per non rischiare di finire quinta: la Juventus (p.40) attualmente è al quinto posto, ultimo che garantisce i playoff, ma se la vedrà con l'Entella. I bianconeri sono inoltre avanti negli scontri diretti contro i novaresi. L'ultima sfida del raggruppamento è tra Alessandria (penultima a 15 punti) e  Pro Vercelli (nona a quota 29 punti) mentre l'Aurora Pro Patria, fanalino di coda con 4 punti, ha già terminato il proprio campionato.

Insomma, gli ultimi 70' di gioco stabiliranno gli accoppiamenti mancanti per le 16 sfide dei playoff. L'obiettivo delle big del Girone A è quello di arrivare più in alto possibile onde evitare accoppiamenti sfavorevoli già ai 32esimi.

Matteo Pifferi

[ continua ]
2016-03-02
NIKE PREMIER CUP, ECCO IL PROGRAMMA DETTAGLIATO

Essere campioni di inverno conta fino ad un certo punto… per i grandi. Per gli Under 15 dà la possibilità di giocarsi la prestigiosissima Nike Premier Cup, tappa italiana. Chi vincerà infatti volerà a Manchester per disputare la fase internazionale con le vincitrici delle singole nazioni.
Alla manifestazione parteciperanno, oltre alle formazioni che hanno chiuso il girone di andata in testa al raggruppamento, anche coloro che sono brandizzate Nike.

 

 

 

 

 

 

Le dodici formazioni partecipanti

INTERNAZIONALE

HELLAS VERONA

ROMA

ATALANTA

MILAN

TORINO

UDINESE

EMPOLI

CESENA

FROSINONE

BENEVENTO

CITTA' DI PALERMO

 

La manifestazione si svolerà da venerdì 11 a domenica 13 Marzo a Città S. Angelo, presso il Centro Sportivo Poggio degli Ulivi. 


Il calendario completo:

VENERDI' 11 MARZO 2016

Ore 9: Inizio della NIKE PREMIER CUP 2016

Ore 13.10: inizio ultimo incontro di qualificazione

SABATO 12 MARZO

Ore 9: Quarto di Finale 1 + Quarto di Finale 2

Ore 9.50: Quarto di Finale 3 + Quarto di Finale 4

Ore 12.30/12.45: Semifinale 1 (Vincente 1° e 3° Quarto di Finale)

Ore 12.30/12.45: Semifinale 2 (Vincente 2° e 4° Quarto di Finale)

DOMENICA 13 MARZO 2016

Ore 10.30: Finalissima 1° - 2° Posto

[ continua ]
2016-02-25
L'ANGOLO DEL TECNICO - FONDAMENTALI DEL GIOCO DEL CALCIO: CALCIARE, PARTE 2

Questo nuovo articolo, rappresenta il continuo di ciò che è stato pubblicato la settimana precedente, parleremo sempre quindi del secondo fondamentale tecnico del gioco del calcio, il calciare, inteso come gesto volto a trasmettere la sfera di gioco ad un compagno, all’interno del rettangolo verde di gioco.
Prima però di approfondire l’argomento è essenziale fare una rapida distinzione tra trasmissione e passaggio. Si parla di semplice trasmissione di palla, quando la sfera viene trasmessa da un compagno all’altro senza riuscire a superare nessun avversario, come ad esempio uno scambio tra 2 difensori centrali.
Invece parleremo di passaggio, quando grazie allo spostamento della palla da un compagno all’altro si riesce a superare uno o più avversari, e quindi guadagnare spazio e tempo di gioco.

 

Fatta questa rapida premessa, andremo nello specifico a vedere come si effettua un “passaggio”, con quali parti anatomiche e i vari tipi di “passaggi”.

 

Il passaggio può essere effettuato con varie parti anatomiche del piede, e di volta in volta in dovrà essere scelta quella più idonea alla situazione di gioco che bisognerà fronteggiare.
La parte anatomica più utilizzata è sicuramente l’interno del piede, che permette al passaggio di avere una buona precisione oltre che una forza adeguata. La meccanica di questo gesto è simile a quella per il tiro in porta di interno, l’unica cosa che cambierà sarà la forza impressa alla palla. La giocata di interno piede viene utilizzata spesso per le trasmissione su breve distanza, e in alcuni casi anche per giocate su medie distanze. E’ invece molto più raro trovare all’interno di un match una giocata di interno su lunga distanza, per il semplice fatto che la forza impressa alla palla con l’interno del piede non sempre sarà l’ideale per questo tipo di giocata.

 

Poi possiamo trovare il passaggio effettuato di interno collo piede. Questa giocata viene utilizzata per le giocate sulla lunga e lunghissima distanza, non hanno un’elevata precisione però se effettuati con la giusta forza permettono di mettere in serie difficoltà i difendenti.
Non è raro utilizzare questa parte del piede per effettuare ”Cross” in o verso l’area di rigore avversaria.

Altra parte anatomica che può essere utilizzata per la trasmissione della palla è l’esterno del collo piede. Il passaggio di esterno è una giocata molto poco utilizzata, poichè di difficile esecuzione, e perché richiede un’elevata padronanza del gesto. Questo è un gesto che non da una grande precisione alla giocata, ma che se eseguito con i giusti tempi permette di prendere in controtempo i diretti avversari,  e risultare molto efficace. E’ giusto ribadire però che questo particolare gesto tecnico è tipico solo di alcuni tipi di calciatori dotati di grande tecnica.

Il passaggio di punta invece viene effettuato nelle situazioni di emergenza per  accorciare i tempi di esecuzione, senza badare troppo all’estetica, e al contempo far arrivare la palla al compagno. Abbastanza efficace nelle giocate sulla breve e brevissima distanza, meno su giocate di media e lunga distanza.

 

Infine troviamo il passaggio di tacco, che rappresenta l’effetto sorpresa per eccellenza. Questa giocata se effettuata con i giusti tempi, con precisione, e forza adeguata, permette agli attaccanti di mettere in grossa difesa il diretto avversario. E’ una giocata molto rischiosa, che spesso viene effettuata nelle zone di attacco, e logicamente viene eseguito per passaggi su corta distanza, per l’impossibilità a dare grande forza alla sfera.

 

Il passaggio può essere effettuato essenzialmente in tre direzioni:

·         Orizzontale

·         Verticale

·         All’indietro

 

Il passaggio Orizzontale è una giocata utilizzata per far muovere gli avversari e cercare di creare quegli spazi necessari per effettuare un passaggio in verticale, oppure un inserimento da parte di un compagno. Ha una pericolosità molto bassa, ma può contribuire a creare una situazione di pericolo per gli avversari

Il passaggio in Verticale, è quello più temuto dagli avversari, oltre che più pericoloso se effettuato con i giusti tempi e con l’adeguata precisione. Questo passaggio permette di superare con una sola giocata una  o più linee di difesa avversari mettendo così in condizione i compagni di far male alla squadra avversaria. Per essere realmente efficace richiede un’ottima tecnica di esecuzione oltre che una buona visione periferica, indispensabile per capire dove far arrivare la palla.

Il passaggio all’indietro invece è una giocata di sicurezza, utilizzata quando si è in pericolo, oppure quando non si è sicuri di effettuare un passaggio nelle altre 2 direzioni. Permette alla squadra di non perdere il possesso della palla, e di ricercare una nuova soluzione offensiva.

 

Questo è tutto quello che bisogna conoscere, in modo generale, per effettuare un passaggio in modo efficace. Come tutti gli altri fondamentali anche questo deve essere allenato costantemente per tutta la vita calcistica del calciatore, perché sempre migliorabile. Può essere allenato in situazioni analitiche, indispensabili per capire la didattica del gesto e per metabolizzarlo, ma anche con esercizi che ricreano situazioni di gioco, in modo tale da mettere subito in pratica e sperimentare le tecniche di passaggio apprese.

Nel prossimo appuntamento invece andremo a vedere da vicino un altro gesto tecnico collegato a quello del “passare” che è la RICEZIONE della palla.

Elio Sicignano, allenatore di base del Novara Calcio

[ continua ]
2016-02-16
UNDER 15, FORFAIT CARDINALI. ECCO IL SOSTITUTO...

La FIGC, tramite il proprio sito ufficiale (figc.it), ha reso noto il forfait per infortunio del portiere, classe 2001, Matteo Cardinali dell'AS Roma in vista della doppia amichevole internazionale dell'Italia Under 15 del CT Antonio Rocca contro i pari categoria del Belgio in programma martedì 16 febbraio alle 19:00 e giovedì 18 febbraio alle ore 11:00 entrambe presso il CNF Tubize di Tubize (Belgio).
In virtù di tale defezione il Commissario Tecnico azzurro ha convocato in sostituzione il portiere, classe 2001, Giacomo Pozzer dell'FC Internazionale.

L'elenco dei convocati presente sul sito ufficiale della FIGC (figc.it):

 

PORTIERI
Gelmi (Atalanta BC), Pozzer (FC Internazionale)

 

DIFENSORI
Angileri (US Città di Palermo), Armini (SS Lazio), Barazzetta (AC Milan), Basani (AC Milan), Gasco (Genoa CFC)

 

CENTROCAMPISTI
Cortinovis (Atalanta BC), Duse (FC Internazionale), Finardi (Atalanta BC), Francofonte (Trapani Calcio), Iglio (AC Milan), Labriola (SSC Napoli), Riccardi (AS Roma), Sandri (Torino FC)

 

ATTACCANTI
Altobello (Frosinone Calcio), Ghislandi (Atalanta BC), Lirussi (Udinese Calcio), Tonin (AC Milan), Vergani (FC Internazionale)

[ continua ]
2016-02-09
ESCLUSIVA GC - ROVELLA DALL'ALCIONE AL GENOA. IL MILAN GUARDA "IN CASA"

Il Torneo Annovazzi, che giovanissimicampioni.it segue ogni settimana con i live delle gare per voi, mette in mostra i migliori talenti del panorama lombardo e lo fa con la prima fase dedicata al calcio dilettantistico.

 

Lombardia 1, Cimiano, Aldini, Enotria e Alcione sono solo alcune delle pretendenti all’accesso al tabelloni professionisti. Proprio l’Alcione ha messo in mostra diversi 2001 interessanti prestati alla rappresentativa regionale. Il Genoa così si accaparra Rovella, centrocampista dei Giovanissimi Regionali fascia A dell’Alcione, che dal primo luglio giocherà con i Grifoncini. Il Genoa ha vinto la concorrenza di altri club di Serie A e B.

 

Il Milan invece sembra aver messo gli occhi su un paio di talenti del Cimiano, l’attaccante Ammar Ramadan è uno di questi. Pronto a vestire il rossonero...

Gli osservatori al Torneo Annovazzi non mancano, anche noi siamo lì per parlarvi prima di tutti dei giovanissimi campioni.

[ continua ]